Locazioni: La tutela dell’AFFITTO

Posted on: 03/22/2017, by : armando turano

il Conduttore dell’immobile dato in locazione , essendo la parte più debole del rapporto contrattuale, è sempre maggiormente tutelato dalla legge e, quindi, è abbastanza complicato che gli venga notificato uno sfratto esecutivo in tempi rapidi, anche dopo vari mesi di inadempienza nel pagamento dell’ affitto.

 Vediamo quindi che tutele possono esser messe in atto per difendersi da questo spettro degli affitti non pagati:

    •  Innanzitutto, prima della stipula del contratto di locazione, va richiesta documentazione quale, ad esempio, le ultime buste paga o la dichiarazione dei redditi; questo per capire se il possibile inquilino abbia condizioni economiche adeguate per poter affrontare il pagamento del canone d’ affitto mensile.
Segue poi la richiesta di una cauzione e di mensilità anticipate, come abbiam visto in “Deposito cauzionale, mensilità anticipate e stato dell’abitazione”.
  • Il deposito cauzionale, che per legge non può superare le 3 mensilità, servirà al proprietario per coprire eventuali danni al momento del rilascio dell’appartamento. Ma, salvo accordi diversi, non potrà mai esser utilizzata per coprire mancati pagamenti. Va sempre e comunque richiesto il consenso dell’inquilino, vanno versati gli interessi annuali maturati e, a fine contratto, va restituito interamente, salvo danni.
  • Le mensilità anticipate vengono invece richieste proprio con il fine della tutela di mancati incassi dell’affitto e si tratta di un vero e proprio pagamento anticipato dei primi mesi di affitto che poi non dovranno più essere corrisposti. In linea di massima vengono richieste fino a 3 mensilità anticipate.
  • La Fidejussione bancaria, si tratta di un accordo annuale, ma rinnovabile, che il futuro inquilino stipula con la propria banca, la quale si impegnerà a versare il canone d’ affitto al posto del locatario, qualora quest’ultimo non lo corrisponda oppure non riesca a pagarlo. Ha dei costi fissi totalmente a carico dell’affittuario e si tratta di un contratto che egli stesso stipula con la banca, vincolando la somma equivalente ad una annualità cosicchè l’istituto bancario garantisca il pagamento per lui. Si garantisce cosí il proprietario dell’immobile da ogni eventuale mancato pagamento dell’affitto. Oltre a garantire anche eventuali danni arrecati.
Condividi questa paginaShare on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi